Home | Programma | ALA GUERRA ALA GUERRA
venerdì
05
Luglio
ore 19:00
venerdì
05
Luglio
ore 19:00

Info e prenotazioni

Discovering Pisa

Posto unico intero: 10 €

Ore 17:30 visita guidata
Il concerto comincerà alle 19.30

Viaggio alla scoperta delle misteriose forme musicali del XV e XVI secolo

Programma

Martha Rook alla voce e Tommaso Tarsi al liuto, tiorba e chitarra barocca ci conducono alla scoperta di una delle forme profane più in uso  tra Quattrocento e Cinquecento: la Frottola.

Ala fama si va per varie scale, Bartolomeo Tromboncino (1470 – 1535)
“Tenori e contrabassi intabulati”, Petrucci, 1509

Como po far el cielo, Anonimo
“Frottole libro 4”, Petrucci, 1505 – “Canzoni nove”, Antico, 1510

Ricercare, Marco dall’Aquila (c. 1480 – after 1538)

Che debbo io far, Bartolomeo Tromboncino
“Frottole libro 7”, Petrucci, 1507 – “Canzoni nove”, Antico, 1510

Come ch’el bianco cigno, Marchetto Cara (c. 1465 – 1530)
“Tenori e contrabassi intabulati”, Petrucci, 1509

Ricercare secondo, Francesco Spinacino (XV – c. 1507)

El grillo, Josquin des Prez (c. 1450 – 1521)
“Frottole libro 3”, Petrucci, 1505

Fantasia, Simone Molinaro (c. 1570 – 1636)

Ognun fuga amore, Antonio Caprioli (c. 1425 – c. 1475)
“Frottole libro 4”, Petrucci 1505 – “Tenori e contrabassi intabulati”, Petrucci, 1509 – “Canzoni nove”, Antico, 1510

Si Fays Viey, Francesco Spinacino

A la guerra a la guerra, Bartolomeo Tromboncino
“Frottole libro 1”, Petrucci, 1504 – “Tenori e contrabassi intabulati” Petrucci, 1509

Voce
Martha Rook

Liuto
Tommaso Tarsi

In collaborazione con il Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio Cherubin di Firenze

Vi sono tre musici raffigurati nel frontespizio della raccolta “Frottole intabulate da sonare organi”, pubblicata da Andrea Antico a Roma nel 1517: un suonatore di cembalo, una cantante e un liutista. Un’iconografia estremamente comune, se non fosse per un macroscopico dettaglio: il liutista è una scimmia.

Il primate, storicamente allegoria della malizia, astuzia e calunnia, è da intendersi come un pungente scherno nei confronti del rivale di Antico, Ottaviano Petrucci, anch’egli stampatore musicale di ambito però Veneziano. Sebbene Petrucci godesse dell’esclusiva sui diritti di stampa per musica a tastiera, mai sfruttata, aveva legato il suo nome al liuto con la sua produzione di frottole intavolate per lo strumento. Nel 1516 Petrucci perse i suoi privilegi di stampa sulla musica a tastiera e questa fu l’occasione per Antico di pubblicare il sopracitato “Frottole intabulate…”, nonché la prima stampa italiana di arrangiamenti di frottole intavolate per strumenti a tasto. Consapevole del vantaggio su Petrucci, Antico decise di beffarsene ritraendolo in veste di scimmia, volendo così ridicolizzare le scelte editoriali del rivale.

Nonostante l’atteggiamento di scherno e superiorità dimostrata nel curioso frontespizio, Antico in realtà attinse a piene mani dal lavoro di Petrucci, ’copiandolo’ in forma e contenuti, includendo nei propri libri numerose delle ’hits’ già pubblicate da Petrucci, e pubblicando anch’egli, a sua volta, intavolare di frottole per voce e liuto.

La proposta musicale è una scelta di brani tratti dai libri dei due rivali editori, in quella che possiamo immaginare come una guerra musicale combattuta al suono della forma profana più in uso a cavallo tra Quattrocento e Cinquecento: la Frottola.

ATTENZIONE!

Causa maltempo il concerto di stasera 30/06 di Modo Antiquo sarà spostato nella bellissima Chiesa di San Sisto

Vi informiamo che siamo in prossimità del “tutto esaurito” quindi chi volesse garantirsi il posto può recarsi presso la biglietteria della Fondazione Teatro di Pisa oppure chiamare lo 050.941188