Home | Biografie | La Venexiana

La Venexiana

La Venexiana viene fondata nel 1997 da Claudio Cavina

Eventi

Ascolta La Venexiana su

In un dialogo immaginario tra “Claudio” e “Claudio”, Cavina scriveva a Monteverdi “Ecco, vede, ritengo che mai nessuno come Lei abbia raggiunto una fusione così perfetta tra musica e testo, un connubio tanto inscindibile quanto magico, oserei dire erotico”. Erotico è anche l’argomento dell’anonima commedia rinascimentale che da il nome al gruppo La Venexiana, che ha scelto proprio come meta e programma della propria ricerca musicale e performativa quello che può essere definito l’appeal teatrale, una comunicazione viva e seducente con il pubblico attraverso la parola e la musica.

La Venexiana viene fondata nel 1997 da Claudio Cavina che l’ha guidata con passione e dedizione fino al 2016. Da quell’anno, per gravi problemi di salute Claudio ha smesso di dirigere il gruppo, ma non ha smesso di seguire ed incoraggiare i propri musicisti che oggi offrono al pubblico l’esperienza musicale maturata con lui in questi anni e la forza di una nuova stagione.

La produzione musicale condivisa in anni di intensa attività concertistica e discografica è quella che ha portato il gruppo a divenire un riferimento assoluto nel panorama dell’esecuzione vocale e strumentale tra Rinascimento e Barocco, con i ritratti indimenticabili di autori come Luzzasco Luzzaschi, Sigismondo d’India, Luca Marenzio, Gesualdo da Venosa, e naturalmente Claudio Monteverdi, con la Monteverdi Edition promossa da Glossa e celebrata recentemente con la riedizione di Orfeo (CHOC de Le Monde de la Musique, è la First Choice del BBC Classical Music e Gramophone’s Editor Choice 2007, il GRAMOPHONE AWARD 2008 – Baroque Opera) e con la con una ristampa completa dei madrigali (2017). E poi ancora la musica sacra e teatrale di Scarlatti, Haendel, Steffani, Cavalli, in interpretazioni mai ovvie, quanto piuttosto inquiete e vive come i loro autori. L’idea fondamentale è che nella musica sia sempre meglio rischiare piuttosto che rimanere tiepidi: è il caso di Round M, progetto discografico di incontro tra Monteverdi ed il Jazz, o il progetto utopico e visionario di far riascoltare al pubblico di oggi l’Arianna di Monteverdi (2016).

Un’impresa unica nel suo genere è stata la realizzazione della trilogia monteverdiana a Schwetzingen realizzata da un unico straordinario cast vocale, capace di dar voce in pochi giorni ai diversi personaggi presenti nelle opere di Monteverdi, trasformandole in un unico intenso racconto.

I riscontri della critica stanno premiando questa nuova stagione dei musicisti della Venexiana, ed il pubblico che partecipa con entusiasmo ai concerti sembra condividere con loro la stessa grande passione e la stessa nostalgia.

 

ATTENZIONE!

Causa maltempo il concerto di stasera 30/06 di Modo Antiquo sarà spostato nella bellissima Chiesa di San Sisto

Vi informiamo che siamo in prossimità del “tutto esaurito” quindi chi volesse garantirsi il posto può recarsi presso la biglietteria della Fondazione Teatro di Pisa oppure chiamare lo 050.941188